Post in evidenza

mercoledì 25 maggio 2016

Spiagge Pulite: domenica 29 maggio Lecciona

Legambiente Versilia organizza la consueta pulizia della spiaggia della Lecciona, per la campagna nazionale "Spiagge e fondali puliti 2016".
L’appuntamento è per domenica 29 maggio alle 9.30, sul Vialone in località Lecciona, in corrispondenza del sentiero di accesso al mare n.5.
Ci sarà un punto di smistamento dei volontari anche alla fine di viale Europa, lato Viareggio, presso la sbarra che segna l'inizio della riserva.

Si invitano i partecipanti a venire in bicicletta, sia per evitare il costo del parcheggio, sia per poter raggiungere agevolmente il luogo della pulizia, non accessibile ai mezzi motorizzati.
Guanti e sacchi, come sempre, saranno forniti da SEA Ambiente.

Saranno rimossi i rifiuti (di origine antropica) portati dalle mareggiate invernali o abbandonati da frequentatori poco civili. L' iniziativa vuole attirare l'attenzione sullo splendido ambiente dunale della riserva della Lecciona, all'interno del Parco Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli, una delle poche aree dunali estese ancora intatte dei litorali italiani, un ambiente bellissimo ricco di biodiversità , ma fragile e quindi da proteggere.
Quest'anno saranno con noi alcuni migranti della cooperativa sociale Odissea.
A fine mattinata, un esperto biologo accompagnerà chi vorrà trattenersi, ad una interessante osservazione guidata dello “stracco” sulla battigia del nostro mare.
Vi aspettiamo numerosi!
Riccardo Cecchini
Presidente Legambiente Versilia

"Viareggio fuori dal Parco?" La nostra risposta al Sindaco

Comunicato stampa. Viareggio, 24 maggio 2016

Siamo purtroppo abituati all’ostilità dei politici ed amministratori viareggini nei confronti del Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli, ma mai si era arrivati ad una richiesta di uscire dal Parco espressa dal più alto rappresentante delle istituzioni cittadine, cosa di estrema gravità.

Ma a parte il fatto che la cosa non sarebbe così semplice né dipendente dalla semplice volontà del Sindaco, in quanto la perimetrazione del Parco scaturisce da una legge regionale, questa affermazione crea più di una perplessità a livello di strategia politica. Il fatto che una parte del territorio comunale sia stata considerata meritevole di far parte di un’area protetta dovrebbe essere motivo di vanto e ci si aspetterebbe che le istituzioni cittadine ne riconoscessero il valore.

Capita che altri comuni, ben più lungimiranti, abbiano capito che è nel loro interesse entrare a far parte di una compagine di qualità: così ad esempio a marzo di quest'anno è stato possibile ampliare i confini della Riserva della Biosfera dell’Unesco denominata “Selve costiere di Toscana” grazie alla richiesta di inclusione della totalità del territorio dei comuni di Massarosa, San Giuliano Terme, Vecchiano e Calci e parte dei comuni di Lucca, Capannori e Collesalvetti.

Allo stesso tempo anche alcuni operatori economici hanno compreso che hanno tutto da guadagnare se le loro imprese possono essere individuate come facenti parte di un’area protetta: è il caso ad esempio di alcuni stabilimenti balneari della Darsena, che si sono costituiti in Rete delle Marine del Parco, consapevoli che, pur dovendo sottostare a vincoli più stringenti, il percorso di sostenibilità crescente delle loro attività, supportato dall’appartenenza ad un contesto ambientale di qualità, non può che beneficiarli nell’indirizzare la scelta di turisti che sempre più manifestano interesse per queste pratiche e questi contesti.

Ci aspettiamo dunque che le istituzioni cittadine sappiano cogliere altrettanto bene le opportunità offerte dallo stare dentro un Parco: ciò significa maggiore impegno nella cura del proprio territorio, implica una collaborazione con altre istituzioni, ma al tempo stesso conferisce dignità a queste scelte e rimanda ad un’immagine di qualità anche fuori dei confini comunali.

Riccardo Cecchini 
Presidente Legambiente Versilia 

martedì 24 maggio 2016

STATI GENERALI DELLE APUANE - ATTI DEL CONVEGNO

Incontro nazionale per un futuro sostenibile delle Alpi Apuane
Grazie al lavoro degli amici di Legambiente Carrara, possiamo presentarvi alcuni degli  interventi del convegno, oltre al manifesto delle Apuane.

 

Pietrasanta, 14 maggio 2016
Chiostro S. Agostino, sala Annunziata


Introduzione Fausto Ferruzza, presidente Legambiente Toscana
Presentazione di Un Manifesto per le Alpi Apuane (elaborato dal Coordinamento Apuano)

Relazioni

Giuseppe Sansoni, biologo, Legambiente.Cave apuane: stop al disastro ambientale e all’illegalità
Leonardo Lombardi, naturalista, Gruppo tecnico Strategia per la biodiversità e Piano paesaggistico regionale.
Dalla Strategia per la biodiversità al Piano paesaggistico: valori naturalistici e criticità ambientali nelle Alpi Apuane
Anna Marson, Urbanista
Il Piano Paesaggistico della Toscana, riferimento imprescindibile per l’azione di tutela e valorizzazione integrata delle Apuane (in attesa del testo scritto)

Ne discutono

Filippo Di Donato, CAI, presidente commissione centrale Tutela Ambiente Montano (in attesa del testo scritto)
Edoardo Zanchini, vicepresidente nazionale Legambiente (in attesa del testo scritto)
Dante Caserta, vicepresidentenazionale WWF (in attesa del testo scritto)
Antonio Dalle Mura, consigliere nazionale Italia Nostra

Sessione pomeridiana

Introduzione

Fabio Baroni, rappresentante Coordinamento Apuano
Verso un futuro sostenibile per le Alpi Apuane

Ne discutono

Franca Lauria, presidente regionale FAI Toscana (in attesa del testo scritto)
Paolo Baldeschi, Presidente di ReTe Comitati per la difesa del territorio (in attesa del testo scritto)
Alberto Magnaghi, presidente Società dei Territorialisti
Marco Innocenzi, Federazione Speleologica Toscana (in attesa del testo scritto)

Interventi

Rosalba Lepore, Italia Nostra sezione Massa Montignoso con delega alle Apuane
Riccardo Impallomeni, assessore agricoltura e ambiente, comune di Vaglia (FI) (in attesa del testo scritto)
Paolo Giannoni, RSU FILLEA CGIL Henraux SpA (in attesa del testo scritto)
Fabio Ronconi, Comitato promotore per la proprietà pubblica di tutte le cave
---------------------------------------------------------
Riceviamo e volentieri pubblichiamo il contributo critico di Giorgio Pizziolo:
Giorgio Pizziolo, Lettera aperta ai partecipanti agli “Stati Generali delle Alpi Apuane”

 

martedì 3 maggio 2016

Stati Generali delle Alpi Apuane

Il Coordinamento Apuano (Club Alpino Italiano , Legambiente, Italia Nostra, WWF, ReTe del Comitati per la difesa del territorio, Società dei territorialisti, Salviamo le Apuane, Salviamo le Alpi Apuane) promuove l'incontro nazionale:

Stati Generali delle Alpi Apuane, per un futuro sostenibile delle Alpi Apuane
Sabato 14 maggio 2016  - ore 9.30/18.30
Chiosco di Sant'Agostino - Sala Annunziata,  Pietrasanta

L'incontro è un'importante occasione per fare il punto della situazione sullo stato di tutela delle Alpi Apuane, a un anno dall'approvazione del Piano paesaggistico regionale, riflettendo sul ruolo e sull'efficacia conservativa del Parco regionale delle Alpi Apuane.

I lavori si articoleranno in due sessioni. La mattinata, dopo i saluti dei sindaci Mallegni di Pietrasanta e Camilla Bianchi di Fosdinovo, e la presentazione del Manifesto degli Stati generali delle Alpi Apuane  da parte di Fausto Ferruzza, Presidente Legambiente Toscana, sarà dedicata agli interventi tecnici di Giuseppe Sansoni, biologo, Legambiente, di Leonardo Lombardi, naturalista, e di  Anna Marson, urbanista.

Gli argomenti trattati verranno discussi in una tavola rotonda dai rappresentanti della Regione Toscana e delle massime associazioni ambientaliste nazionali. Nel pomeriggio, dopo la pausa pranzo con prodotti biologici, locali ed equo solidali, e l'allestimento di una scenografia vivente sul marmo ad opera dei ragazzi dell'Associazione Aeliante, si inizierà con la relazione di Fabio Baroni, storico, sulle forme economiche sostenibili e alternative all'impattante e dominante attività estrattiva.

Sul tema si confronteranno Sibilla della Gherardesca. Presidente regionale FAI, Paolo Baldeschi, Coordinatore della ReTe comitati per la difesa del territorio, Alberto Magnaghi, Presidente Società dei territorialisti, Don Andrea Bigalli, referente Libera Toscana, Lucia Venturi, coordinatrice Federparchi Toscana e Leonardo Piccini, Federazione Speleologica Toscana.

Il dibattito sarà aperto a tutti i rappresentanti delle associazioni di categoria imprenditoriali, agricoltori, turismo, commercio, artigianato, industria, associazioni  ambientaliste, culturali, sindacali. I lavori si concluderanno con la sottoscrizione del Manifesto degli Stati generali delle Alpi Apuane.

A complemento della giornata di approfondimento e di studio, sono previsti degli eventi collaterali. La sera, alle ore 21.00, a Carrara presso il cinema Garibaldi, ci sarà un momento di intrattenimento con l'esibizione del Coro di montagna del Club Alpino Italiano, in contemporanea a Pietrasanta, sempre al Chiostro Sant' Agostino, proiezione del medio metraggio “Transumanza”, in presenza dell'autore Roberto Zazzara, vincitore del Social World Film Festival.

Il giorno dopo, domenica 15 maggio, ritorna  la manifestazione "Escursione Sui sentieri della distruzione", evento itinerante sui luoghi simbolo dello scempio ambientale provocato dall'attività estrattiva incontrollata , accelerata e irrispettosa delle norme di conservazione paesaggistica. I partecipanti si ritroveranno alle ore 9.30 a Campocecina – Carrara per osservare da vicino le cave del Monte Sagro, siti estrattivi che stanno letteralmente divorando le pendici del monte,  in una zona sotto tutela del Parco regionale delle Alpi Apuane, per una produzione costituita in gran parte da detriti da trasformare in carbonato di calcio.

Ufficio Stampa Legambiente Toscana
Firenze, 3 maggio 2016. Comunicato stampa

Concorso fotografico "Le dune della Macchia Lucchese"

REGOLAMENTO 

Art. 1 - ORGANIZZATORI
Il concorso fotografico è organizzato da Legambiente Versilia all’interno del calendario degli eventi ed escursioni 2016 in preparazione alla manifestazione “Spiagge e fondali puliti” che si svolgerà domenica 29 maggio sui litorali del nostro paese. Il concorso terminerà con un aperitivo (contributo minimo di 3 euro a persona, partecipante o votante che sia) che si terrà sabato 21 maggio 2016 alle ore 18.00 presso il Centro Visite di Villa Borbone nel Viale dei Tigli,6 (Viareggio LU) - Una selezione di foto verrà esposta durante la serata (vedi Art. 6).
Il concorso, aperitivo escluso, è completamente gratuito.

Art. 2 – TEMA
Gli scatti che verranno inviati dovranno rappresentare in qualche modo “Le dune della macchia lucchese”, tema proposto da concorso. Consapevoli del fatto che ogni occhio è diverso e che ogni fotografo osserva il mondo con la propria individualità, con il proprio carattere, accetteremo tutte quelle fotografie che riusciranno a dare una visione del nostro ambiente dunale: dai particolari naturalistici, ai paesaggi, a rappresentazioni artistiche del territorio. Sono benvenute, inoltre, fotografie che rappresentino l’uomo e il suo rapporto con l’ambiente oggetto del concorso.
Ai partecipanti viene lasciata la libertà di quale interpretazione scegliere ed in che modo tradurre questi concetti in immagine.

Art. 3 - MODALITÀ DI PARTECIPAZIONE
La partecipazione al concorso è gratuita, aperta a fotografi/e amatoriali e senza limiti d’età. Ogni partecipante potrà inviare un massimo di tre fotografie insieme alla domanda di partecipazione che può essere richiesta scrivendo a centrovisite.villaborbone@gmail.com oppure visitando la pagina facebook.



Art. 4 - CARATTERISTICHE TECNICHE DELLE IMMAGINI
Sono ammesse fotografie b/n e a colori, con orientamento verticale o orizzontale.
E’ ammessa la postproduzione ad esclusione di fotomontaggi.
La risoluzione di ciascuna foto deve essere almeno di 250 dpi; è comunque preferibile una risoluzione a 300 dpi.
Il formato delle immagini dovrà essere JPEG (.jpg) o TIFF (.tif).
Le fotografie dovranno essere corredate di titolo.
Le immagini non conformi alle specifiche tecniche non verranno prese in considerazione.

Art. 5 - MODALITÀ E TERMINI DI CONSEGNA DEL MATERIALE
Le foto dovranno essere inviate, con allegata la scheda d’iscrizione entro e non oltre le ore 19:00 del giorno 11 maggio 2015, con le seguenti modalità:
- online attraverso wetransfer.com (all’indirizzo: centro viste.villaborbone@gmail.com)
- tramite mail all’indirizzo di posta elettronica: centrovisite.villaborbone@gmail.com

Art. 6 – MODALITÀ DI SELEZIONE, CRITERI E GIURIA
Il concorso si svolgerà in due fasi:
- Prima fase: tra tutte le fotografie pervenute verrà redatta una graduatoria e le prime 15 accederanno alla seconda fase. La giuria sarà composta da membri interni di Legambiente Versilia che valuteranno le opere in base all'originalità, alla forza espressiva del messaggio rappresentato, la coerenza con il tema, l'esecuzione tecnica. Le fotografie selezionate verranno pubblicate sulla pagina Facebook di Legambiente Versilia e del Centro Visite di Villa Borbone.
- Seconda fase: durante la serata finale le opere verranno esposte e votate sia dalla giuria tecnica che dalla giuria popolare rappresentata dai partecipanti all'evento. Il voto del pubblico varrà 1/3 del voto della giuria tecnica. Durante la serata verrà nominato/a il/la vincitore/rice.

Art. 7 – PREMI
All'autore/autrice dell'opera risultante prima classificata verrà assegnato un premio consistente in un’escursione privata per due persone all’interno di una delle Riserve Naturale della Tenuta di San Rossore. All’autore/autrice della seconda e terza foto classificata riceverà in premio libri fotografici del Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli.
L'esito del concorso (le fortografie vincenti) verrà pubblicato sul sito del Parco Regionale Migliarino San Rossore Massaciuccoli, sul blog di Legambiente Versilia http://legambienteversilia.blogspot.com/ e sulla pagina facebook ufficiale di Legambiente Versilia e del Centro Visite di Villa Borbone.
Nel caso in cui il/la vincitore/trice non fosse presente e non fosse rintracciabile entro i successivi 7 giorni, il premio verrà assegnato al/la secondo/a classificato/a.

Art. 8 - PRIVACY, RESPONSABILITÀ DELL’AUTORE E FACOLTÀ DI ESCLUSIONE
Ogni partecipante è responsabile del materiale da lui presentato al concorso. Pertanto, si impegna ad escludere ogni responsabilità degli organizzatori del suddetto nei confronti di terzi, anche nei confronti di eventuali soggetti raffigurati nelle fotografie. Ogni partecipante dichiara inoltre di essere unico autore delle immagini inviate e che esse sono originali, che non ledono diritti di terzi e che qualora ritraggano soggetti per i quali è necessario il consenso o l’autorizzazione egli l’abbia ottenuto.
Gli organizzatori si riservano, inoltre, di escludere dal concorso e non pubblicare le foto non conformi al regolamento o ritenute offensive, improprie e lesive dei diritti umani e sociali, secondo regole comuni morali, etiche e di decenza.

Art. 9 - DIRITTI D’AUTORE E UTILIZZO DEL MATERIALE IN CONCORSO
I diritti sulle fotografie rimangono di proprietà esclusiva dell’autore che le ha realizzate.
L’autore ne autorizza la pubblicazione relativa al concorso stesso.
L’autore autorizza inoltre l'associazione alla pubblicazione su internet delle immagini senza finalità di lucro e con citazione del nome dell'autore e, ove possibile, da eventuali note esplicative indicate dallo stesso.
Si informa che i dati personali forniti dai concorrenti saranno utilizzati per le attività relative alle finalità istituzionali o promozionali della associazione di Legambiente Versilia , secondo quanto previsto dal D.Lg. 30 giugno 2003 n. 196.

Art.10 – INFORMAZIONI
Legambiente Versilia
Tel – 389.9231999
Mail – centrovisite.villaborbone@gmail.com

martedì 19 aprile 2016

Grazie ai 15 milioni di italiani che hanno votato!

Firenze, 18 aprile 2016            Dichiarazione stampa


Referendum Trivellazioni 
Fausto Ferruzza, presidente di Legambiente Toscana: 
"Ora, tutti assieme, guardiamo al futuro: rinnovabili ed efficienza energetica"

"Innanzitutto credo sia importante ringraziare gli oltre 15 milioni di italiani (tra i quali 900.000 toscani) che ieri si sono recati alle urne nonostante i ripetuti appelli all'astensione delle più alte cariche dello Stato. Una bellissima giornata di democrazia e di partecipazione. Mentre ieri qualcuno irrideva al sempre più improbabile raggiungimento del quorum, oggi possiamo concentrarci sull'oggettiva priorità dei prossimi mesi. Ratificare l'accordo di Parigi e inaugurare una nuova era per l'approvvigionamento energetico del nostro Paese". Lo dichiara Fausto Ferruzza, Presidente di Legambiente Toscana

"Un futuro basato su un modello di generazione distribuita, fatto di fonti rinnovabili, di condivisione democratica delle scelte e di tanta, tanta innovazione tecnologica. Checché se ne dica, il dibattito di questo mese, pur insufficiente e costretto colpevolmente in tempi angusti, ha prodotto nuove  consapevolezze e nuove insperate militanze, che torneranno utili nei prossimi mesi e nei prossimi anni. Il futuro abita qui ed è già iniziato" - conclude Fausto Ferruzza.

L’ufficio stampa di Legambiente Toscana

martedì 1 marzo 2016

ESCURSIONE " Le Piante Eduli spontanee della Macchia Lucchese"

DOMENICA 20 MARZO A VILLA BORBONE, VIAREGGIO

Osservazione, riconoscimento e raccolta delle piante commestibili spontanee del bosco della macchia lucchese. Alberto Bucci, guida ambientale esperta del territorio e degli usi culinari delle erbe spontanee guiderà un'escursione in cui potrete conoscere vecchi e nuovi usi in cucina delle piante spontanee.

Vista la stagione è consigliabile portare con sè un paio di calzature resistenti all'acqua: stivali di gomma o scarponcini da trekking.

Escursione a prenotazione obbligatoria
Numero massimo di iscritti: 25
Contributo richiesto: 8 euro a persona


Ritrovo  alle 14,30 a Villa Borbone, a Viareggio. L'escursione dura circa 3 ore.